Home

Articoli recenti

40 pellegrini normanni liberano Salerno da un assedio dei Saraceni

E’ una delle due versioni tramandateci sulla prima venuta sul suolo italico dei cavalieri normanni. L’altra (riportata da Guglielmo di Puglia) li vuole sempre pellegrini, ma a San Miche al Gargano, dove avrebbero incontrato il nobile pugliese-longobardo Melo che li avrebbe assoldati per liberare la sua gente dal giogo bizantino. La versione qui raffigurata daContinua a leggere “40 pellegrini normanni liberano Salerno da un assedio dei Saraceni”

“Nerge”, la caccia come tattica di addestramento dei cavalieri della steppa, dai Mongoli ai Bizantini

Com’è noto la forza degli eserciti dei popoli delle steppe si basava su grandi masse di arcieri a cavallo, dotati di una grande capacità di manovra. Tale dote veniva sviluppata attraverso la pratica di grandi battute di caccia, nelle quali gli arcieri a cavallo potevano, divisi in squadroni e formazioni, effettuare ampie manovre di accerchiamento,Continua a leggere ““Nerge”, la caccia come tattica di addestramento dei cavalieri della steppa, dai Mongoli ai Bizantini”

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.